casa protetta villa maria
casa protetta villa maria
Via L. Ariosto, 19 42034 - Casina (RE) - Telefono: 0522 609166 - Fax: 0522 609226 - email: fondazionevillamaria@gmail.com - villamariacasina@gmail.com

MISSION

La Fondazione Villa Maria onlus è una Struttura socio-sanitaria a carattere residenziale rivolta prevalentemente ad anziani non autosufficienti in condizioni di disagio fisico, psichico e/o sociale che abitano nel comune di Casina, nel Distretto di Castelnovo Né Monti e in tutta la provincia di Reggio Emilia.

Fornendo prestazioni sociali e sanitarie orientate al mantenimento e al perseguimento del benessere e della salute degli anziani, gli operatori della struttura si adoperano quotidianamente per creare un ambiente rassicurante e familiare in grado di accogliere lo stato di fragilità in cui si trovano l’utente e la sua famiglia. Particolare attenzione viene infatti rivolta anche a quest’ultima sostenendola nella scelta, spesso faticosa e dolorosa, che si è trovata ad affrontare e considerandola come risorsa importante con la quale interagire per garantire uno stile di continuità con il vissuto precedente dell’Ospite.

La “Mission” della Casa, ovvero la finalità ultima, è quella di garantire ai suoi abitanti, nel rispetto della individualità, della riservatezza e della dignità della persona, una qualità di vita il più possibile elevata, assicurando l’integrazione di competenze tecnico professionali con relazioni di dialogo e reciproco ascolto e la condivisione trasversale dell’intero servizio erogato con il Distretto ASL di appartenenza.

VISION

La “Vision” della Casa è il come si traduce la sua stessa Mission, ovvero:

  • definire e aggiornare progetti di intervento personalizzati (PAI), attraverso la metodologia  dell’integrazione socio-sanitaria al fine di lavorare sempre più per obiettivi e risultati
  • perseguire livelli di salute ottimali, nell’ottica dell’approccio multidisciplinare alla persona, cercando, laddove è possibile, di conservare, ripristinare e sviluppare le capacità funzionali residue dell’anziano
  • garantire all’anziano residente un’assistenza qualificata attraverso la formazione e l’aggiornamento continuo del personale dipendente
  • condividere le procedure operative con il Distretto ASL di appartenenza
  • attivare la massima apertura con le risorse del territorio
  • diffondere una cultura del coinvolgimento, della responsabilizzazione e del senso di appartenenza delle risorse umane della struttura
  • razionalizzare le spese al fine di coniugare le esigenze del sevizio con i vincoli di bilancio

LA STRUTTURA

La struttura è ubicata a Casina in Via L. Ariosto n° 19 (la strada situata sopra la piazza principale del paese) all’interno di un ampio parco verde dove gli Ospiti possono trascorrere parte delle loro giornate assaporando il diretto contatto con la natura.

L’edificio è frutto di un lascito alla Parrocchia S. Bartolomeo di Casina da parte della Dr.ssa Maria Del Rio Bertolani nell’anno 1964.

L’ente, che dal 1° dicembre 2010 è una Fondazione o.n.l.u.s. con un proprio Consiglio di Gestione, ha una recettività totale di 54 posti a carattere residenziale, 7 dei quali accreditati con il Distretto di Castelnovo Né Monti, e 6 posti di appartamento protetto destinati ad anziani autosufficienti in condizione di solitudine.

La Casa Protetta è articolata su più piani, raggiungibili con ascensore o scale.

Reparto Girasole

Piano seminterrato:             lavanderia, stireria, spogliatoi, magazzino

Piano terra Girasole:             ingresso, cucina, palestra/sala attività, ambulatorio, cappella, uffici

                                           amministrativi, sala comune, sala da pranzo, servizi igienici generali.

Primo piano Girasole:           15 camere, sala TV, guardiola

Secondo piano Girasole:        3 camere, servizi igienici generali

Reparto Mimosa

Piano terra Mimosa:               6 camere, servizi igienici generali

Primo piano Mimosa:              6 camere, servizi igienici generali

 

​I SERVIZI EROGATI

La Fondazione Villa Maria onlus  è una casa – residenza per anziani non autosufficienti  così come previsto dalla direttiva regionale di riferimento. Conformemente alla suddetta normativa rappresenta quindi una struttura socio-sanitaria residenziale destinata ad accogliere, temporaneamente o permanentemente, anziani non autosufficienti di grado medio ed elevato, che non necessitano di specifiche prestazioni ospedaliere. Fornendo ospitalità ed assistenza, gli operatori e la direzione, lavorano insieme per offrire occasioni di vita comunitaria e disponibilità di servizi per l’aiuto nelle attività quotidiane, offrono stimoli e possibilità di attività occupazionali e ricreativo-culturali, di mantenimento e riattivazione. Forniscono altresì  assistenza medica, infermieristica e trattamenti riabilitativi per il mantenimento ed il miglioramento dello stato di salute e di benessere dell’anziano ospitato.

Su richiesta dei servizi sociali del comune possono essere confezionati pasti per utenti esterni.

Le tipologie di servizio possono essere così sintetizzate:

 

a) SERVIZIO DI ASSISTENZA TUTELARE DIURNA E NOTTURNA

b) SERVIZIO DI ASSISTENZA SANITARIA E RIABILITATIVA

c) SERVIZIO DI ANIMAZIONE (attività ricreative e culturali)

d) SERVIZI ALBERGHIERI (ristorazione, pulizie, lavanderia)

e) SERVIZI GENERALI

f)  SERVIZIO RELIGIOSO

g)  SERVIZIO DI ASCOLTO E CONSULENZA PSICOLOGICA

 

a) SERVIZIO DI ASSISTENZA TUTELARE DIURNA E NOTTURNA

 

Il servizio supporta ed aiuta l’Ospite durante lo svolgimento di tutte le attività della vita quotidiana sempre in relazione al livello di autonomia  personale di ognuno; le attività proposte ed eseguite possono essere così brevemente riassunte:

Alzata della mattina e riposi

  • alzata (dalle 7,00 alle 8,30; dalle 8.45 alle 10.00 alzate programmate per bisogni e condizioni   sanitarie specifiche);
  • riposo pomeridiano (dalle 13.00 alle 14.30)
  • riposo notturno (dalle 20.00 alle 7.00) ; dalle 21.00 alle 7.00 gli operatori compiono controlli programmati, cambi, posture e idratazioni secondo le esigenze di ognuno.

Igiene personale, cura della persona

  • igiene del viso, delle mani, rasatura, cura dell’abbigliamento;
  • doccia (con lavaggio capelli) a cadenza settimanale o al bisogno;
  • podologia (prestazione al bisogno ricompresa nella retta per gli utenti accrediti, non ricompresa                 per gli utenti su posto privato);
  • parrucchiere (prestazione ricompresa nella retta)

Assunzione dei pasti

  • assistenza parziale o completa, preferibilmente nelle sale da pranzo, dove ciascun Ospite ha il proprio posto a tavola; in casi di particolare necessità – gravi indisposizioni – l’assunzione può avvenire direttamente in camera;

Cura della camera e degli effetti personali

  • cambio settimanale o al bisogno del letto, della biancheria ogni giorno o al bisogno, riordino periodico di armadi e comodini, pulizia periodica degli ausili – carrozzine, tripodi, deambulatori;

Supporto socio-relazionale

  • conoscenza della persona, del suo passato, dei desideri, dei bisogni e delle aspettative;

L’assistenza tutelare è garantita 24 ore su 24 da personale dipendente in possesso delle qualifiche regionali richieste (O.S.S.), regolarmente formato ed aggiornato e nel rispetto dei parametri assistenziali definiti dalla Regione Emilia-Romagna.

b) SERVIZIO DI ASSISTENZA SANITARIA E RIABILITATIVA

 

b.1) SERVIZIO DI ASSISTENZA SANITARIA

Il servizio garantisce in modo competente, professionale, continuativo ed efficace la salute ed il benessere generale degli Ospiti.

Le azioni proposte ed eseguite sono rivolte alla prevenzione, diagnosi e cura della persona e precisamente:

 

ASSISTENZA MEDICA

  • L’assistenza medica generale viene garantita all’interno della struttura dal medico di struttura, dal medico di medicina generale e dal medico di diagnosi e cura; consiste in visite generali e controlli programmati, prescrizione di farmaci, richieste di visite specialistiche e/o esami strumentali non effettuabili in struttura, proposte di ricovero ospedaliero e rilascio di certificati.

 

I Medici prestano la loro attività nelle giornate di:

 

Lunedì (dott. Pisi Filippo)

09,00/13,00

Martedì (dott. Vezzosi Walter)

09,30/10,30

Martedì (dr.ssa Costoli Arne)

16,00/18,00

Giovedì (dr.ssa Costoli Arne)

08,30/11,30

 

 

Agli Ospiti della struttura viene consigliata, per il periodo di permanenza nella stessa, la scelta di un medico del Comune di Casina. Per le urgenze, in caso di irreperibilità del Medico di Struttura, si fa riferimento al medico di medicina generale o, nei giorni festivi e nelle ore notturne, al medico di continuità assistenziale.

 

ASSISTENZA INFERMIERISTICA

  • L’assistenza infermieristica prevede la rilevazione delle condizioni generali dell’Ospite, la somministrazione dei farmaci e la tempestiva rifornitura degli stessi, le medicazioni, la sorveglianza nella somministrazione delle diete e l’esecuzione di interventi d’urgenza nell’ambito delle proprie competenze. L’infermiere mantiene inoltre i contatti con i presidi ospedalieri, prenotando visite specialistiche ed automezzi per raggiungere i vari centri sanitari del territorio. Le spese relative ai mezzi di trasporto sono a carico della struttura solo per gli Ospiti accreditati, diversamente sono a carico dell’utente.

Il servizio infermieristico è garantito dalle ore 6.30 alle ore 20.00 da personale dipendente regolarmente qualificato e iscritto al Collegio, nel rispetto dei parametri definiti dalla Regione Emilia-Romagna.

 

b.2) SERVIZIO ASSISTENZA  RIABILITATIVA

 

Il servizio di fisioterapia garantisce in modo competente, professionale, continuativo ed efficace il mantenimento delle condizioni di mobilità, la riabilitazione neuro-motoria e la rieducazione ortopedica e funzionale.

Le azioni riabilitative sono proposte ed eseguite in base ad una programmazione di interventi di mantenimento e/o riabilitativi personalizzati, in collaborazione con il medico e in sinergia con tutte le altre figure professionali.

Il servizio riabilitativo è effettuato in libera professione da una terapista della riabilitazione in possesso dei requisiti formativi previsti dalla normativa, presente in struttura mediamente 32 ore settimanali,  articolate in base ad una programmazione efficiente ed efficace tesa al raggiungimento degli obiettivi fissati.

 

c) SERVIZIO DI ANIMAZIONE

Il servizio garantisce un programma di attività ricreative che, tenendo conto degli interessi e delle capacità residue dell’Ospite, sia teso a stimolare e/o mantenere le abilità psico-fisiche, incoraggiare i rapporti con l’ambiente, favorire i legami con il territorio e la famiglia e ad accompagnare  il percorso involutivo dell’anziano valorizzando l’individuo nella quotidianità.

Le principali azioni proposte sono:

  • Lettura quotidiani e riviste;
  • Attività di stimolazione cognitiva e della memoria attraverso percorsi individuali e giochi di gruppo;
  • Attività manuali;
  • Feste;
  • Ginnastica di gruppo (con la supervisione della Fisioterapista)

L’attività di animazione è svolta da personale dipendente regolarmente qualificato in base ai requisiti regionali ed è presente in struttura tutti i giorni dal lunedì al sabato.

 

d) SERVIZI ALBERGHIERI

RISTORAZIONE

Il servizio garantisce una alimentazione adeguata in base alle esigenze dietetiche della persona anziana, personalizzando il servizio secondo gusti e bisogni.

I pasti vengono serviti all’utente preferibilmente nelle sale da pranzo seguendo un menù quotidiano diversificato (per ogni pasto diverse sono le opzioni di primo, secondo e contorno, in più frutta, bevande e il dolce una volta alla settimana) o preparato rispettando i regimi dietetici personalizzati; i piatti proposti tendono comunque a soddisfare sia i gusti che le necessità dietetiche degli anziani Ospiti, nel rispetto delle tradizioni locali.

Il menù, approvato dall’ASL, è stagionale e varia giornalmente ripetendosi ogni 4 settimane.

Per motivi igienico-sanitari a tutela della salute dell’anziano si vieta di portare o somministrare alimenti preparati a domicilio.

Orari:

  • Colazione: 7,10 – 9,30
  • Somministrazione bevande: 10.00 – 10.30
  • Pranzo: 12,00 – 12,45
  • Merenda pomeridiana: 15,30 – 16,00
  • Cena: 18,30 – 19,15; segue camomilla 

I pasti vengono preparati all’interno della struttura da personale dipendente; le cuoche agiscono nel massimo rispetto del manuale HACCP e del menù approvato.

 

PULIZIE AMBIENTI

Il servizio assicura un’adeguata azione di disinfezione e sanificazione degli ambienti e degli arredi  della struttura, con particolare attenzione alla pulizia quotidiana delle camere degli Ospiti, dei bagni interni alle camere, degli spazi e servizi comuni. Le azioni di pulizia, ordinarie e straordinarie, sono effettuate da personale dipendente.

 

CAMERE

La struttura, che ha una recettività totale di 54 posti letto, dispone di n° 30 camere, singole e doppie, munite di campanelli di chiamata oltre che di servizi igienici autonomi con doccia; ogni utente dispone di un armadio per i propri indumenti e i letti per gli Ospiti non autosufficienti sono dotati di meccanismo elettrico per la variazione della postura e dell’altezza. Nell’assegnazione della stanza si terrà conto della richiesta dell’anziano e della sua famiglia, dei posti disponibili in quel momento, delle condizioni generali di salute, della compatibilità fra le esigenze generali degli Ospiti e della collocazione logistica più rispondente ai bisogni.  Previa comunicazione all’Ospite e alla famiglia, possono essere effettuati, per esigenze organizzative, spostamenti di stanza rispetto a quella originariamente assegnata. Ogni Ospite ha la possibilità di portare nella propria stanza oggetti personali, sempre nel rispetto dei diritti degli altri.

 

LAVANDERIA

Il servizio assicura igiene e cura della biancheria e degli abiti personali degli Ospiti. E’ gestito internamente e il costo è totalmente ricompreso nella retta. Comprende il lavaggio e lo stiro della biancheria alberghiera fornita dalla struttura (lenzuola, federe, asciugamani ecc.) e il lavaggio e lo stiro degli abiti personali degli Ospiti; sono inoltre incluse piccole riparazioni. L’Ospite all’ingresso deve essere provvisto di un corredo personale con un numero sufficiente di cambi, come da indicazioni fornite precedentemente da un responsabile; tutti gli indumenti devono essere consegnati alla RAA che provvederà all’etichettatura dei singoli capi. Il costo di tale prestazione ammonta ad una somma forfettaria di € 20,00.  Per un buon funzionamento del servizio è necessario che, anche successivamente all’ingresso, ogni nuovo capo introdotto nel guardaroba dell’Ospite venga prima consegnato alla RAA per la relativa etichettatura. Non si risponde dello smarrimento di capi non etichettati dalla struttura.

Gli indumenti devono essere lavabili a temperature medio/alte (dai 60° in su – no lana o altri capi che richiedono lavaggi delicati), pratici e consoni alle stagioni. Non si risponde del danneggiamento di capi con diversi tipi di lavaggio. Il familiare o chi per esso si impegna a sostituire ed integrare i capi di vestiario e le calzature usurate.

 

Erogazione del servizio in situazioni di emergenza (mancanza di elettricità, mancanza d’acqua, sciopero del personale):

mancanza di elettricità: la struttura dispone di un gruppo elettrogeno che garantisce la corrente  in caso di interruzione di energia elettrica

mancanza d’acqua: per quanto riguarda l’igiene degli Ospiti, si provvede con salviettine già umidificate sempre presenti in struttura; per quanto riguarda la preparazione dei pasti si provvede con acqua confezionata in bottiglie di plastica sempre presenti in struttura

sciopero del personale: in caso di sciopero vengono assicurati i livelli minimi di assistenza (solo un operatore può aderire allo sciopero) e relativamente al pasto viene garantita la preparazione di un primo, un secondo, un contorno e frutta

 

MANUTENZIONE

L’Ente assicura tutte le manutenzioni dell’immobile e delle attrezzature per il buon funzionamento della struttura attraverso l’intervento di manutentori interni, per le piccole riparazioni ordinarie, e di tecnici specializzati per tutto quanto richiesto dalla normativa vigente.

 

e) SERVIZI GENERALI

 

DIREZIONE

L’ufficio di direzione è a disposizione del pubblico tutti i giorni (esclusi i festivi) dalle ore 8,30 alle 12,30 per fornire informazioni sul servizio, modalità d’ingresso, rette (composizione e modalità di pagamento) e sulle pratiche relative alla permanenza dell’Ospite in struttura. La Direzione garantisce il diritto del cittadino ad esprimere reclami o gradimenti attraverso segnalazioni verbali e scritte.

La struttura garantisce agli Ospiti la possibilità di comunicare le proprie necessità ai famigliari attraverso l’utilizzo di telefoni cordless in dotazione agli operatori di turno.

 

f) SERVIZIO RELIGIOSO

 

E’ assicurato il rispetto delle credenze sociali, culturali e religiose di ogni utente; all’interno è presente la Cappellina per la celebrazione del rito cattolico intitolata a S. Giovanni Battista dove viene celebrata la SS. Messa nelle seguenti giornate e con i seguenti orari: martedì, mercoledì e venerdì alle ore 9.00; il Sabato alle ore 16,00. All’occorrenza ci si serve anche di sacerdoti esterni.

Coloro che appartengono a religioni diverse, qualora lo desiderino, possono ritirarsi nelle proprie stanze per momenti di preghiera.

 

g) SERVIZIO DI ASCOLTO E CONSULENZA PSICOLOGICA

 

E’ attivo lo sportello di ascolto e consulenza psicologica che prevede la presenza di un professionista della salute e del benessere che accompagna l’agire degli operatori e supporta le famiglie.

 

 

GIORNATA TIPO

06,30/09,30

Risveglio, igiene personale, bagni assistiti

08,30/09,30

Colazione

09,30/11,00

Attività di animazione, attività riabilitative, attività libere e visite mediche

11,30/12,30

Pranzo

12,30/14,00

Riposo pomeridiano, attività libere, attività individuali

14,00/15,30

Attività di animazione, attività libere

15,30/16,00

Merenda

16,00/18,00

Attività ricreative/attività libere

18,30/19,30

Cena

19,30/21,00

Igiene personale, messa a letto


RETTA: modalità di pagamento, composizione e quote

La retta, differenziata per tipologia di camera comprende: vitto; alloggio; assistenza tutelare diurna e notturna; assistenza sanitaria ed infermieristica; servizio di riabilitazione; servizio di animazione; lavaggio della biancheria intima dell'ospite e della biancheria alberghiera in dotazione in struttura; pulizie e riordino camere e spazi comuni.

Sono esclusi dalla retta: spese telefoniche, tickets, farmaci, protesi, presidi sanitari non mutuabili, onorari e compensi per prestazioni a titolo personale non fornite direttamente dalla struttura, oneri per allacciamenti, utenze ed abbonamenti individuali.
- L'ammissione, preceduta da una prenotazione, verrà perfezionata con il versamento di una caparra che verrà conteggiata come anticipo della retta goduta.
- All'ingresso verrà versato una somma a titolo di deposito personale che verrà integrato all'esaurirsi dello stessa per spese individuali dell'Ospite;
- In caso di dimissioni o decesso dell'Ospite, sarà effettuato il conteggio a conguaglio e restituito quanto anticipato col deposito cauzionale e non dovuto;
- Entro i primi 5 giorni del mese verrà pagata anticipatamente la retta del mese in corso.
- Saranno considerate retta intera sia quella relativa la giorno di ingresso che quella del giorno di dimissione o decesso;
- Le assenze dovute a ricovero ospedaliero danno luogo ad una riduzione del 70% della retta giornaliera, con una franchigia di giorni n° 10; qualora le assenze siano causate da motivi diversi, si concorderanno con la Direzione le specifiche condizioni economiche.
- La retta, infine, sarà soggetta a verifica annuale e gli eventuali adeguamenti verranno comunicati agli Ospiti e/o impegnatari prima della loro effettiva entrata in vigore.


MODALITÀ DI ACCESSO

Ammissione
L'ammissione degli Ospiti nella struttura avviene previo colloquio conoscitivo con i responsabili della struttura e successivamente con una visita presso il domicilio dell'anziano, durante il quale vengono raccolte informazioni dettagliate sulle condizioni socio-sanitarie-assistenziali dell'Ospite e descritte le norme previste dal regolamento di gestione della struttura. L'ammissione, inoltre, avviene nel rispetto delle priorità di prenotazione che sono, nell'ordine, le seguenti:
- residenti nel comune di Casina;
- residenti in altri comuni della provincia di Reggio Emilia;
- residenti fuori provincia.
Attualmente è in corso una convenzione con l'Azienda AUSL - Distretto di Castelnovo né Monti per la gestione di una parte dei posti letto: l'ingresso degli ospiti e la determinazione della quota convenzionata sono definiti, in tal caso, dal Servizio Anziani (competente territorialmente) sulla base delle condizioni socio-sanitarie-assitenziali dell'ospite.
La Direzione consiglia di entrare in struttura preferibilmente tra le ore 9.30 e le 10.30 (non nei giorni festivi), al fine di garantire all'Ospite una migliore accoglienza.
Nella stessa giornata di ingresso Ospite e familiari devono rivolgersi alla Direzione per compiere le formalità burocratiche -amministrative, ritirare la Carta dei Servizi della struttura con l'allegato modulo di consenso che dovrà, dopo averne preso visione, essere riconsegnato firmato.
L'Ospite deve essere in possesso dei seguenti documenti:
- Documento di riconoscimento (carta d'identità, libretto di pensione)
- Tessera sanitaria
- Codice fiscale
- Copia delle cartelle cliniche di ricoveri effettuati presso strutture ospedaliere o case di cura (lettere di dimissioni, esami di laboratorio, raggi)
- Certificato del medico curante in cui sia attestata l'attuale situazione sanitaria
- Terapie farmacologia scritta dal proprio medico curante
- Nominativi dei familiari e relativi recapiti telefonici
Per un miglior soggiorno si consiglia di portare gli effetti personali occorrenti agli Ospiti, nonché capi d'abbigliamento confortevole per poter partecipare alle attività diurne che si svolgono in struttura.

Dimissione
L'eventuale dimissione dell'Ospite per il rientro alla propria abitazione o per il trasferimento ad altra struttura o altro, deve essere segnalato con un congruo anticipo. Si richiede di comunicare ai Responsabili della Struttura almeno 15 giorni prima della data in cui è prevista l'uscita definitiva.


DIRITTI E DOVERI

Ogni Utente ha il diritto di essere assistito ed ascoltato con attenzione e cortesia nel rispetto della dignità della persona e delle credenze politiche e religiose; Ospite e familiari godono del diritto di informazione e critica per tutto ciò che concerne lo stato di salute e le condizioni assistenziali del soggetto.

Tutti coloro che assistono gli Ospiti della struttura sono tenuti a collaborare per garantire risposte adeguate ai singoli bisogni, assicurando rispetto alla riservatezza ed alla privacy di ciascuno.

Agli Utenti è richiesto il rispetto delle regole di vita comunitaria, quali il rispetto degli orari e della libertà di ogni Ospite della struttura, compreso il divieto di fumare nei nuclei e negli spazi comuni della struttura, al fine di garantire una convivenza il più possibile equilibrata e tranquilla.

La Direzione si riserva la facoltà di assegnare una diversa camera o posto a tavola, informando preventivamente l'ospite, qualora ciò sia richiesto da motivate esigenze di vita comunitaria.

Gli Utenti sono invitati a non trattenere presso di sé oggetti di valore o denaro; la Direzione non si assume responsabilità alcuna per gli oggetti conservati direttamente e personalmente dagli Ospiti. Relativamente, invece, all'utilizzo di arredi e suppellettili personali, agli Utenti è concessa la possibilità di usufruirne nei limiti e nelle modalità sotto indicate:
- L'ascolto di radio e televisione non deve recare disturbo ai vicini;
- Non è permesso tenere all'interno della propria camera animali, scaldini, fornelli, ferri da stiro o altro oggetti simili;
- La Direzione si riserva la facoltà di intervenire qualora non vengano rispettate le suddette regole di vita comunitaria;

Per ottimizzare il servizio di assistenza sanitaria la Direzione consiglia agli Ospiti la revoca del medico di famiglia, salvo diversa volontà del cliente all'atto dell'ammissione. Nel caso in cui si optasse per il mantenimento del medico di famiglia esterno, l'Ospite vi si dovrà rivolgere in caso di necessità, mentre il medico di medicina generale della struttura assicurerà unicamente gli interventi urgenti e previa autorizzazione scritta sottofirmata al momento dell'ingresso.

La Struttura segue le linee guida approvate in ambito nazionale e regionale e concorre al perseguimento degli scopi associativi della Federazione Diocesana Servizi agli Anziani.