casa "divina provvidenza"
casa "divina provvidenza"
Corso Cavour, 21 42015 - Correggio (RE) - Telefono: 0522 637550 - 637560 - Fax: 0522 732048 - email: divipro@libero.it

CARATTERISTICHE

La struttura è ubicata in Corso Cavour n° 21 (una delle via principali della città, dove hanno sede, tra l'altro, la Basilica di S.Quirino, il Palazzo dei Principi e il Teatro comunale "B. Asioli"), ed è raggiungibile comodamente con l'automobile (parcheggio orario di fronte alla struttura).
L'accesso dei familiari degli ospiti alla struttura può avvenire tutti i giorni nelle ore comprese fra le 9,00 e le 12,00 e fra le 15,00 e le 18,00.


STRUTTURA

L'edificio è distribuito su 5 piani, collegati fra loro da ascensore e tutti controllati mediante sistemi di allarme elettronici.

PIANO SOTTERRANEO:
servizi;

PIANO TERRA:
Zona soggiorno, cucina e sala da pranzo, infermeria e direzione;

PIANO PRIMO:
camere;

PIANO SECONDO:
camere reparto protetto;

PIANO TERZO:
camere e bagno assistito.

All'esterno è presente una zona verde con passeggiata lastricata e sedute di sosta, utile per momenti di vita all'aperto nei mesi estivi.

 

 

I SERVIZI EROGATI

La Residenza per Anziani CASA DIVINA PROVVIDENZA è una CASA ALBERGO  con reparto protetto così come previsto dalla direttiva regionale di riferimento. Conformemente a tale normativa rappresenta, quindi, una struttura socio-assistenziale residenziale autorizzata per ospitare anziani autosufficienti e non autosufficienti di grado lieve che necessitano di una vita comunitaria e di reciproca solidarietà. Fornendo ospitalità ed assistenza, gli operatori e la direzione della Residenza per Anziani CASA DIVINA PROVVIDENZA, lavorano insieme per creare le condizioni per una vita comunitaria, parzialmente autogestita, stimolando atteggiamenti solidaristici e di auto-aiuto.
Per le suddette ragioni eroga all'interno della sua struttura i seguenti servizi e forme di assistenza:

 

1. SERVIZIO DI ASSISTENZA DIURNO E NOTTURNO
2. SERVIZIO DI ASSISTENZA SANITARIA, INFERMIERISTICA E FISIOTERAPICA
3. SERVIZIO DI ANIMAZIONE (volontari)
4. SERVIZI ALBERGHIERI (ristorazione, pulizie, lavanderia)
5. SERVIZI GENERALI
6. SERVIZIO RELIGIOSO (messa,rosario, ecc.)


SERVIZIO DI ASSISTENZA ALLA PERSONA

 

Obiettivi: Ogni attività svolta ha lo scopo di assistere attivamente l'ospite, stimolandone le capacità residue ed evitando di sostituirsi a lui per quanto possibile.

Azioni: Il servizio supporta ed aiuta l'ospite durante le seguenti attività:

1) Alzata della mattina e riposi
- alzata (dalle 7,00 alle 8,30 le alzate programmate e personalizzate per bisogni e condizioni sanitarie specifiche);
- riposo pomeridiano (dalle 14,00 alle 16,00 );
- riposo notturno (dalle 20,00 alle 7,00 ): dalle 21,00 alle 7,00 gli operatori compiono controlli programmati, cambi, posture, idratazioni.

2) Igiene personale e cura della persona
- igiene intima con cura del viso, delle mani, eventuale rasatura e attenzione all'abbigliamento;
- bagno o doccia a cadenza settimanale;
- podologia (prestazione mensile, a pagamento);
- parrucchiera - barbiere (prestazione mensile a pagamento, al bisogno).

3) Assunzione dei pasti (assistenza parziale in sala da pranzo, dove ciascun ospite ha il proprio posto a tavola, o in camera in particolari casi di necessità concordati con la Direzione);

4) Cura della camera (cambio settimanale del letto e quotidiano della biancheria personale dell'Ospite, riordino periodico di armadi e comodini, pulizia periodica degli ausili);

Competenze: L'assistenza tutelare è garantita 24 ore su 24 da Operatrici Socio Sanitarie (O.S.S.) / Addette all'Assistenza di Base (A.A.d.B.), garantendo il rispetto dei parametri assistenziali definiti dalla Regione Emilia-Romagna.


SERVIZIO DI ASSISTENZA SANITARIA  E INFERMIERISTICA

Obiettivi: garantire in modo competente, professionale, continuativo ed efficace la salute ed il benessere degli ospiti.

Azioni: prevenzione e cura della persona, coordinamento sanitario, tempestivo rifornimento di farmaci, assistenza nell' assunzione della terapia farmacologica individuale.

Competenze:
- Medico di Base dell'ospite (qualora l'Ospite mantenesse il medico di fiducia esterno, la continuità assistenziale sanitaria deve essere garantita tramite visite programmate secondo i bisogni sanitari specifici). A tale medico in quanto responsabile del caso l'ospite dovrà rivolgersi in caso di necessità.
- Medici specialistici (la struttura garantisce al bisogno visite specialistiche domiciliari a pagamento, attraverso le prestazioni di numerosi professionisti, quali cardiologo, ginecologo, dentista, oculista, fisiatra, dermatologo, ecografista, otorinolaringoiatra, internista, psichiatra).
- Infermiere Professionale (provvede alla somministrazione delle terapie, mantiene i contatti con i presidi ospedalieri, prenotando visite specialistiche ed automezzi per raggiungere i vari centri sanitari del territorio). Nella Residenza per Anziani CASA DIVINA PROVVIDENZA è assicurata la presenza quotidiana dalle 7,00 alle 21,00 dell'infermiere professionale.


SERVIZIO DI FISIOTERAPIA

Il servizio di fisioterapia di mantenimento è assicurato dalla presenza, per otto ore settimanali, di un fisioterapista professionale in struttura. Inoltre il ns. personale, appositamente istruito dal fisioterapista stesso, sottopone gli Ospiti ad attività motorie quotidiane per il mantenimento della tonicità muscolare.


SERVIZIO DI ANIMAZIONE

Obiettivi: stimolare - mantenere le abilità psico-fisiche dell'ospite, stimolare i rapporti con l'ambiente, favorire i legami col territorio, la parrocchia e la famiglia, limitare l'evoluzione del percorso involutivo nell'anziano.

Azioni:

- Giochi da tavolo (carte, tombola, ecc.);
- Lettura riviste;
- Riattivazione motoria e deambulazione;
- Attività di stimolazione cognitiva e della memoria;
- Feste (compleanni ospiti e ricorrenze particolari).

Competenze: Il servizio di animazione è organizzato dalle Operatrici socio-assistenziali e dai volontari della Residenza per Anziani CASA DIVINA PROVVIDENZA.


SERVIZI ALBERGHIERI

Obiettivi: garantire una alimentazione adeguata in base alle esigenze dietetiche, personalizzare il servizio secondo gusti e bisogni, assicurare igiene e cura della persona e degli ambienti.

 

RISTORAZIONE

Azioni: I pasti vengono serviti all'utente in sala da pranzo seguendo un menù quotidiano diversificato ed approvato dai Nutrizionisti della ns. AUSL (per ogni pasto diverse sono le opzioni di primo, secondo e contorno, in più frutta, dolce 1 volta alla settimana e bevande) o preparato rispettando i regimi dietetici personalizzati. Il menù è stagionale e varia giornalmente, ripetendosi ogni 2 settimane.
Per motivi igienico-sanitari a tutela della salute dell'anziano si sconsiglia di portare o somministrare alimenti preparati a domicilio.
I parenti devono comunicare ai Responsabili l'intenzione di pranzare in struttura, per garantire una migliore organizzazione al servizio.

Orari:
- Colazione: 8,30 - 9,15;
- Pranzo: 12,00 - 13,15;
- Merenda pomeridiana: 16,00 - 16,30;
- Cena: 18,00 - 19,15;
- Camomilla serale al bisogno alle ore 22,00

Competenze: n° 1 cuoca, n° 1 aiuto cuoca preparano i pasti nella cucina interna della struttura, in relazione ai bisogni degli utenti.

CAMERE

La Residenza per Anziani CASA DIVINA PROVVIDENZA è dotata di n°25 posti letto dei quali 11 di casa albergo e 14 di casa protetta, questi ultimi specialmente attrezzati per ospiti non autosufficienti.  
La struttura dispone di n° 13 camere singole e n° 6 doppie tutte con servizi igienici autonomi, e attacco TV.

SERVIZIO LAVANDERIA

Azioni: Il servizio lavanderia esterno convenzionato provvede al lavaggio della biancheria alberghiera in dotazione alla struttura (lenzuola, federe, tovaglioli….) mentre il servizio di lavanderia interna provvede al lavaggio della biancheria personale degli ospiti, appositamente numerata prima dell'ingresso in struttura.
I familiari devono garantire all'ospite un'adeguata dotazione di biancheria e di abiti personali come da elenco fornito dalla Direzione, nonché la sostituzione dei capi usurati. L'amministrazione non interviene in caso di danneggiamento o smarrimento dei capi.

Agenti: lavanderia esterna convenzionata / lavanderia interna

PULIZIE

Il servizio di pulizia è affidato a n° 1 inserviente della struttura e assicura l'igiene di tutti gli ambienti della casa, con particolare attenzione alla pulizia quotidiana della camere degli ospiti, dei bagni interni alle camere, degli spazi e servizi comuni.


SERVIZI GENERALI

 

DIREZIONE
La direzione è a disposizione del pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,30 ed il sabato mattina su appuntamento, per fornire informazioni sul servizio, modalità d'ingresso, rette (composizione e modalità di pagamento), sulle pratiche relative alla permanenza dell'anziano in struttura. La Direzione garantisce il diritto del cittadino ad esprimere reclami o gradimenti attraverso le segnalazioni verbali e scritte presentate al Coordinatore di struttura.

 

ORGANIGRAMMA DELLA STRUTTURA
Il personale che opera all'interno della Residenza per Anziani CASA DIVINA PROVVIDENZA è costituito da:
- Direttore
- Coordinatore responsabile
- Infermiere professionali (attività assistenziali e sanitarie)
- Responsabile delle attività assistenziali
- Operatrici Socio-Sanitarie ed Addette all'Assistenza di Base (attività assistenziali diurne e notturne)
- Addetti al servizio alberghiero (lavanderia, pulizia, preparazione pasti)
- Volontari


SERVIZIO RELIGIOSO

Presso la Residenza per Anziani CASA DIVINA PROVVIDENZA viene saltuariamente celebrata la SS. Messa, in giorni ed orari che stabiliscono di volta in volta i sacerdoti dell'Unità Pastorale.

Settimanalmente, il sabato, vi è la recita del Santo Rosario alle ore 17,00.

La domenica regolarmente riceviamo la visita di un Ministro Straordinario dell'Eucarestia.


RETTA: modalità di pagamento, composizione e quote

 

La retta comprende vitto, alloggio, assistenza tutelare diurna e notturna, assistenza sanitaria ed infermieristica, sedute di fisioterapia di mantenimento, lavaggio della biancheria alberghiera in dotazione alla struttura, lavaggio della biancheria personale dell'Ospite, pulizie e riordino camere e spazi comuni (per l'ammontare specifico delle rette si prenda contatto direttamente con la struttura).

 

Sono esclusi dalla retta: tickets, farmaci, protesi, presidi sanitari non mutuabili, onorari e compensi per prestazioni a titolo personale non fornite direttamente dalla struttura.

Entro i primi 10 giorni del mese verrà pagata posticipatamente la retta del mese precedente, più le eventuali spese extra sostenute nello stesso periodo. 

Le assenze dovute a ricovero ospedaliero danno luogo ad una riduzione del 15% della retta giornaliera con una franchigia di 7 gg.

Per gli ospiti in convezione con il Comune di Correggio (RE), la Direzione si riserva la facoltà di esaminare la domanda di ammissione contattando e valutando congiuntamente con i Servizi Sociali del comune medesimo.

In conformità alla Direttiva G.R. n° 477/99 la Direzione della Residenza per Anziani CASA DIVINA PROVVIDENZA informa gli Ospiti che entro il 30 aprile di ogni anno saranno rilasciate le necessarie certificazioni per la deducibilità dei costi sostenuti dall'utente o dai famigliari per le spese mediche generiche e per le spese di assistenza specifica, secondo le modalità e i criteri di calcolo specificate dall'Agenzia delle Entrate.

All'atto dell'ingresso in struttura viene richiesta la somma di € 2.000,00 a titolo d deposito a garanzia dei pagamenti mensili dovuti per il soggiorno. Detto deposito è infruttifero e verrà restituito alla cessazione della permanenza dell'Ospite presso la stessa struttura.


MODALITÀ DI ACCESSO

 

Ammissione
L'ammissione degli Ospiti nella struttura avviene previo colloquio conoscitivo (seguito dalla presentazione di apposita domanda di ammissione) con i responsabili della struttura, durante il quale vengono raccolte informazioni dettagliate sulle condizioni socio-sanitarie-assistenziali dell'ospite e descritte le norme previste dal regolamento di gestione della struttura. Successivamente al colloquio, se necessario, si effettuerà una visita domiciliare presso la residenza del richiedente in seguito alla quale sarà presa la decisione di accettare o meno la richiesta di ammissione in struttura.
La Direzione consiglia di entrare in struttura preferibilmente tra le ore 9,00 e le 11,00, al fine di garantire all'ospite una migliore accoglienza.
Nella stessa giornata di ingresso Ospite e familiari devono rivolgersi alla Direzione per compiere le formalità burocratiche -amministrative, ritirare la Carta dei Servizi della struttura con l'allegato modulo di consenso che dovrà, dopo averne preso visione, essere riconsegnato firmato.
L'Ospite deve essere in possesso dei seguenti documenti:
- Documento di riconoscimento (carta d'identità, patente, libretto di pensione)
- Tessera sanitaria cartacea
- Codice fiscale
- se in dimissione da una degenza ospedaliera: copia della cartella clinica del ricovero (lettere di dimissioni, esami di laboratorio, raggi)
- se proveniente dall'abitazione o da altra struttura: certificato del medico curante in cui sia attestata l'attuale situazione sanitaria
- Terapie farmacologiche prescritte dal proprio medico curante
- Nominativo del medico di famiglia, numeri di telefonici e orari di visita ambulatoriale
- Nominativi dei familiari e relativi recapiti telefonici.
Per un miglior soggiorno si consiglia di portare gli effetti personali occorrenti agli ospiti, nonché capi d'abbigliamento confortevoli per poter partecipare alle attività diurne che si svolgono in struttura.

Dimissione
L'eventuale dimissione volontaria dell'Ospite, per qualsiasi altra destinazione, deve essere comunicata per iscritto con almeno 15 giorni di preavviso. Il mancato rispetto di detti termini comporterà l'imputazione della retta all'Ospite anche per i 15 giorni successivi alla data di dimissione.


DIRITTI E DOVERI

 

 

Ogni Utente ha il diritto di essere assistito ed ascoltato con attenzione e cortesia nel rispetto della dignità della persona e delle credenze politiche e religiose; Ospite e familiari godono del diritto di informazione e critica per tutto ciò che concerne lo stato di salute e le condizioni assistenziali del soggetto.

Tutti coloro che assistono gli Ospiti della struttura sono tenuti a collaborare per garantire risposte adeguate ai singoli bisogni, assicurando rispetto alla riservatezza ed alla privacy di ciascuno.

Agli Utenti è richiesto il rispetto delle regole di vita comunitaria, quali il rispetto degli orari e della libertà di ogni Ospite della struttura, compreso il divieto di fumare  all'interno della struttura, al fine di garantire una convivenza il più possibile equilibrata e tranquilla.

La Direzione si riserva la facoltà di assegnare una diversa camera o posto a tavola, informando preventivamente l'ospite, qualora ciò sia richiesto da motivate esigenze di vita comunitaria.

Gli Utenti sono invitati a non trattenere presso di sé oggetti di valore o denaro; la Direzione non si assume responsabilità alcuna per gli oggetti conservati direttamente e personalmente dagli Ospiti. Relativamente, invece, all'utilizzo di arredi e suppellettili personali, agli Utenti è concessa la possibilità di usufruirne nei limiti e nelle modalità sotto indicate:
- Televisori e radio di proprietà utilizzate all'interno delle camera: regolazione del volume in base all'orario di utilizzo dell'apparecchio (in particolare dopo le 22,00 il volume deve essere tenuto basso o si richiede l'utilizzo di apposite cuffie).

Per ottimizzare il servizio di assistenza sanitaria la Direzione suggerisce all'Ospite l' adozione del medico di base della struttura salvo sua diversa volontà all'atto di ammissione. Nel caso in cui si optasse per il mantenimento del medico di famiglia esterno, ad esso l'Ospite si dovrà rivolgere in ogni caso (ricettazione, visite, certificati, prenotazioni, ecc.).
La Struttura segue le linee guida approvate in ambito nazionale e regionale e concorre al perseguimento degli scopi associativi della Federazione Diocesana Servizi agli Anziani.